ars religiosa

Casula 512

Casula ricamo 512
Prezzo base, tasse incluse357,50 €
Prezzo di vendita286,00 €
Sconto-71,50 €
Colori
1-4w.gif
Descrizione

Casula in poliestere damascato

Rigorosamente lavorate da abili artigiani italiani, che partono dall'idea di un disegno e, passando per l'elaborazione del ricamo, realizzano queste casule con motivi religiosi. Questo tipo di lavorazione artigianale ci permette di riprodurre le stesse elaborazioni di ricamo su diverse tipologie di paramenti liturgici come dalmatiche, stole (sia sacerdotali che diaconali), piviali o i coprileggio.
Tutti i nostri elaborati sono disponibili nei colori liturgici, con sbieghino dorato, fine ricamo anteriore e posteriore anche in quadricromia, stoletta.
Una scelta ben precisa ci ha fa preferire il poliestere come tessuto utilizzato: l'immissione in commercio del primo poliestere per uso tessile è avvenuta nel 1948 in Inghilterra, con il marchio commerciale Terylene. Da quel momento il poliestere cominciò ad essere ampiamente utilizzato nell'industria tessile, che ancora oggi costituisce il suo campo d'applicazione principale. La così ampia diffusione del poliestere nell'industria tessile si deve ad alcune sue caratteristiche importanti:

  • è molto lucido e, se opportunamente lavorato, può anche risultare morbido e vellutato al tatto; senza specifiche lavorazioni, invece, di per sé il poliestere risulta abbastanza ruvido a contatto con la pelle;
  • offre un'elevata resistenza all'abrasione e alla lacerazione, comparabile a quella del nylon con il quale viene spesso mischiato; per questo può essere utilizzato come tessuto esterno delle giacche a vento;
  • è un materiale piuttosto elastico e non sgualcisce (non si stropiccia, mantiene la piega e tende a riacquisirla anche dopo i lavaggi, permettendo di evitare la stiratura)
  • risulta inattaccabile da muffe e batteri
  • è idrorepellente e non assorbe macchie e umidità;
  • può essere reso un buon traspirante, per lasciare passare il vapore acqueo prodotto dal corpo; per guadagnare tale caratteristica, le fibre di poliestere devono essere opportunamente lavorate in modo da creare dei canali interni che sfruttino il fenomeno della capillarità;
  • offre un buon isolamento termico (le fibre di poliestere HCS, ovvero cave e siliconate sono molto utilizzate per imbottiture di giacche a vento e materassi, e rappresentano la migliore alternativa sintetica al piumino d'oca);
  • asciuga velocemente.

Molto dipende chiaramente dallo spessore, dalla sezione e dal tipo di lavorazione a cui il poliestere viene sottoposto; basti pensare che questo materiale dà origine sia a tessuti estremamente leggeri e traspiranti (come CoolMax), sia a tessuti particolarmente resistenti utilizzati per corde e capi d'abbigliamento impermeabili e molto resistenti (Dacron). Anche l'alcantara, piuttosto morbido, leggero e vellutato, è un tessuto sintetico realizzato per il 68% in poliestere.
Il damasco è un tipo di tessuto operato con disegni stilizzati o floreali ad effetto di lucido-opaco. Si produce con un telaio al tiro con o senza sistema Jaquard. Ottenuto con un solo ordito e una sola trama, il fondo è dato da un'armatura a raso da otto e i motivi decorativi dal raso da otto rovescio. L'effetto è provocato dal contrasto della lucentezza della parte a raso con l'opacità di quella dove il raso si presenta a rovescio e dall'utilizzo di filati di differente torsione e finezza. Effettivamente il damasco non ha un diritto e un rovescio, ma solitamente si considera diritto il lato dove il disegno viene formato dalla trama, per cui il fondo risulta lucido.
La sua nascita avvenne in Cina, ma il suo nome deriva dalla città di Damasco in Siria che ne fu grande produttrice ed esportatrice nel XII secolo. In Italia le prime a produrlo furono Venezia e Genova che, come repubbliche marinare, avevano contatti con Damasco, In seguito divennero famosi quelli prodotti a: Caserta, Catanzaro, Lucca, Palermo, Parma e Vicenza. Dato il materiale pregiato che lo compone e la lunga e difficile lavorazione, era un tessuto prezioso usato dalla chiesa per paramenti e abiti sacerdotali, nelle corti per abiti di gala e nell'arredamento di palazzi e regge. Nel XVII secolo si cominciò ad impreziosirlo con fili d'oro e d'argento e da effetti in rilievo, è dall'ampliamento di queste elaborazioni che nasce il broccato. Dal XIX secolo la sua produzione cominciò ad essere fatta con telai Jacquard, cosa che abbassò di molto i tempi di esecuzione e quindi i costi. Oggi l'uso di questo tessuto è particolarmente diffuso nel campo dell'arredamento per cuscini, poltrone, tendaggi; nell'arredo sacro e nella ricostruzione storica con capi d'abbigliamento per pali e sfilate.

Recensioni

Nessuna recensione disponibile per questo prodotto.

contrassegno

Cera Liquida378 soddisfatti

Carrello

 x 

Carrello vuoto

Recensioni

Eccellente prodotto. Fornitore perfetto , attento e professionale.Tempi di consegna veloci.... See More
Eccellente prodotto. Fornitore perfetto , attento e professionale.Tempi di consegna veloci. CONSIGLIATO...L.M.
Fondazione
sono soddisfatto
sono soddisfatto
religio acquisti
fornitore eccellente e articoli degni di particolare pregio.Lo consiglio a tutti
fornitore eccellente e articoli degni di particolare pregio.Lo consiglio a tutti
Giovanni
Complimenti, stupenda la vestina che ho ricevuto, raffinata ed elegante, troppo bella. Consegna velocissima.... See More
Complimenti, stupenda la vestina che ho ricevuto, raffinata ed elegante, troppo bella. Consegna velocissima. Sono davvero entusiasta di questo acquisto.
Giorgia
Grazie, sono ampiamente soddisfatto della cera liquida. consegna molto celere. Dio vi Benedica
Don... See More
Grazie, sono ampiamente soddisfatto della cera liquida. consegna molto celere. Dio vi Benedica
Don Paolo Gucciardo
Parrocchia Sacro Cuore